lunedì 6 agosto 2012

MATTINATA

Di nuovo apro gli occhi alle 6, ho la sveglia in testa ormai. Ma questa volta sono a Vieste, e decido per allungare un pò il giro.
San Felice, Gattarella, e salgo su a Coppa S.Tecla, oltre 6 chilometri abbastanza duri. C'è già traffico all'alba, e non si muore ancora di caldo.
Un tuffo su Zagare, e poi su e giù continui con Mattinatella che si apre alla vista.


Arrivo a Mattinata dopo oltre un'ora e mezza. Ho già finito la borraccia, entro in paese e prendo una Coca in un bar. Sembra di essere tornati negli anni '60, la pago 1 euro e mezzo e parlano tutti in dialetto. Incredibile posto.
Ora si deve salire per 20 lunghi chilometri, mai duri ma eterni, ci metterò oltre un'ora. Come dicono qua, si sale la Montagna.


Fa caldo ora, e anche la Coca finisce, passa miracolosamente un camper, lo fermo e chiedo da bere. Mi allungano una bottigiletta d'acqua fresca, che mi permetterà il ritorno.
Scollino ormai nel bosco, bellissimo.


La discesa è una goduria. Altri 20 chilometri mai ripidi, quasi sempre all'ombra. Entro in Vieste e arrivo come speravo per le 10 in punto all'hotel, in tempo per fare colazione.
Sono stati oltre 85 chilometri e 1400 di dislivello, mi sento un pò come ai bei tempi, sono 3 ore e 20 minuti di bici. Non ho incontrato un ciclista che sia uno, ma sono proprio contento.

BikerforEver, anche sull'asfalto!

1 commento:

  1. Dai che magari dopo il 15 ci facciamo un altro bel giro off-road!

    RispondiElimina