mercoledì 20 giugno 2012

IL QUARANTACINQUESIMO GIORNO

Sono passati 45 giorni. A me sembrano 4500.
Non me la sto prendendo comoda: ogni giorno passo tre ore a lavorare per recuperare la funzionalità della gamba. Palestra con esercizi vari e 40/50 minuti di spinning. Piscina con almeno 1 ora tra dorso, camminate in acqua ed esercizi vari. La sera son stanco e fa sempre un male cane.
Non essendo più in asse correttamente, ma ruotato di qualche millimetro all'interno, il femore non lavora più correttamente insieme al ginocchio, e questo mi fa male. Oltre a darmi una gamba ad "X" come non ero abituato a vedermi.

Ma oggi era come detto il giorno n.45, mica uno qualsiasi. E l'obiettivo che mi ero posto è stato raggiunto: sono risalito in bici. Sì, proprio in bici, a 29 pollici come un tempo....

Ritirata la Niner con due pedali da passeggio alle 16 da Andrea, poco prima delle 17 con le stampelle e la povera moglie tra l'esterefatto e il rassegnato che mi teneva la bike, ho sceso le scale e in qualche modo sono salito. Ciao, ci vediamo tra un'oretta, se riesco anche abbondante.

Sensazioni stranissime, testa che gira, l'idea fissa che partisse via una gomma anche a 3 all'ora e mi trovassi per terra. Al primo stop il panico, non so che piede mettere a terra. Ho paura di ogni auto, di ogni pedone, di ogni ciclista. Prendo la ciclabile sui viali e mi porto fuori città. Ogni tombino, buco o cunetta è un calvario, ma me ne frego. Quello che mi scoccia è che non posso alzarmi in piedi, ci provo ogni tanto ma se appena accenno a pedalare sembra si squarci l'anca.

Gironzolo per risaie rigorosamente su asfalto. I giorni in cui potrò andare per sentieri sono ancora terribilmente lontani. Mi rendo conto che è veramente prematuro pedalare, ma provo anche a prendere velocità. Mi passa un ragazzo su una fixed, a tutta, cazzo come mi girano. Mi metto a spingere per riprenderlo. Il vecchio fabri forse sta tornando...


Alla fine pedalo quasi 90 minuti. Non credo di aver manco raggiunto i 20 all'ora, ma sono riuscito a tornare. Festeggiare al bar con Barbara e le ragazze con un  bel Campari mi pareva il minimo...penseremo dopo ai chili di troppo.

Biker zoppo, ma pur sempre for Ever!

2 commenti: